Home » NEWS » annibale e gli elefanti

annibale e gli elefanti

Venne scelto come suo successore il marito di sua figlia, Asdrubale. C.. Fu quindi ricoperta di uno strato di terra, come se fosse un ponte, in modo che gli elefanti vi entrassero con fiducia. Immaginiamo quale fosse il suo stupore quando apprese il nome di quella lontana località in cui si era rifugiato. Perciò dice a Maarbale che ammira la sua baldanza ma che occorre tempo per studiare il piano. e P.I. Secondo la ricostruzione più verosimile dell'epoca i pachidermi furono trasportati sopra a zattere. [55] Passato il fiume Annone fece avvertire Annibale con segnali di fumo da un'altura lì vicina. [82] Tatticamente la battaglia anticipò quella di Canne. Prime members enjoy FREE Delivery and exclusive access to music, movies, TV shows, original audio series, and Kindle books. Comandò poi a tutti loro di presentarsi all'inizio della primavera pronti alla grande impresa. Storici antichi come Polibio e Tito Livio descrissero minuziosamente lo straordinario evento e proprio a quelle fonti si sono affidati Mahaney ed i suoi collaboratori per trovare indizi che indicassero il luogo esatto dove avvenne il grande varco. E così prese il veleno. Antioco III, però, ascoltò piuttosto cortigiani e adulatori e non affidò ad Annibale nessun incarico importante. Unable to add item to List. All'improvviso poi giunsero alle loro spalle le truppe comandate da Annone, che poco prima aveva occupato i loro accampamenti. Studi e ricerche su Annibale e Roma, Canne. Una volta placate le discordie tra gli Allobrogi, l'armata cartaginese non prese il cammino per la strada più breve, ma ripiegò sulla sinistra verso il paese dei Tricastini, poi passando nella parte estrema del territorio dei Voconzi, giungendo quindi al paese dei Tricori e raggiungere il fiume Druenza (Durance). L'esercito romano, rimasto senza capi, batté in ritirata. Purtroppo l'imponenza delle montagne, gli uomini di aspetto selvaggio con barbe e capelli lunghi, l'immagine squallida di ogni cosa, rinnovarono nei soldati il terrore. Alcuni parlano addirittura di 100 000 fanti e 20 000 cavalieri; altri invece di un contingente piuttosto modesto, formato da 20 000 fanti, 6 000 cavalieri. [59], Rientrata la cavalleria numida Annibale era incerto sul da farsi, se proseguire attraversando le Alpi oppure se andare incontro al console romano e affrontarlo in battaglia. Il condottiero cartaginese, venuto a conoscenza di ciò, dispose alla propria armata di attraversare il Rodano, per non perdere l'occasione. Annibale cercò inizialmente di sfruttare la grande vittoria di Canne; inviò a Cartagine il fratello Magone per illustrare i brillanti successi raggiunti e richiedere rinforzi, ma i dirigenti della città, preoccupati per la situazione in Spagna, si limitarono a inviare un piccolo contingente di cavalleria[107]. Questa interpretazione tradizionale peraltro non trova alcun riscontro in Polibio ed è stata fortemente svalutata dalla storiografia moderna che la ritiene tendenziosa ed errata; in realtà Annibale e il suo esercito avrebbero continuato a dimostrare la loro superiorità per altri undici anni in Italia senza subire reali sconfitte[105]. Asdrubale, impegnato nel consolidamento delle conquiste cartaginesi in Iberia, approfittò delle relativa debolezza di Roma che doveva fronteggiare i Galli in Italia e in Provenza per strappare il riconoscimento della sovranità cartaginese a sud del fiume Ebro. Saved by gfttjaw. La popolazione dei celti Graioceli (Alpi Graie) da sempre nemici dei romani, poteva fornire valide guide per il generale cartaginese. Pare che ella gli abbia dato un figlio, il cui nome ci è ignoto, anche se è possibile che si chiamasse come il nonno, cioè Amilcare. [27] Annibale, dopo due anni trascorsi a completare la conquista dell'Iberia a sud dell'Ebro, si sentì pronto alla guerra contro Roma. Avendo chiesto al giovane dio cosa fosse quella mostruosa creatura gli fu risposto che si trattava della devastazione dell'Italia e che non chiedesse oltre, lasciando che il destino non gli fosse svelato. Enter your mobile number or email address below and we'll send you a link to download the free Kindle App. Si trattava di un'armata composta da 80 000[41]-90 000 fanti[42][43][44] e 10 000[41]-12 000 cavalieri,[42][43][44] oltre a 37 elefanti. Il ritorno di Annibale in Africa tuttavia rinforzò la resistenza cartaginese e rinsaldò il morale della popolazione, ridando il vantaggio al partito della guerra; il condottiero ricevette il comando delle truppe disponibili, un misto di milizie cittadine e dei suoi veterani e mercenari trasferiti dall'Italia. [66] Questo fiume era «particolarmente difficile da attraversare, più di ogni altro della Gallia», tanto da generare panico e confusione nelle truppe durante la sua traversata. Egli riaprì le miniere per autofinanziarsi, riorganizzò l'esercito e iniziò la conquista. Nel 202 a.C., dopo un'inutile trattativa di pace con Scipione, si scontrò con lui nella battaglia di Zama. I primi a usare gli elefanti in battaglia erano state le popolazioni dell'India seguite, nel IV secolo a. C., dall'esercito di Alessandro Magno. Poi si apprestò a organizzare non solo l'armata che doveva compiere l'invasione dell'Italia, ma anche quelle che dovevano rimanere in Spagna e Africa a difendere i territori cartaginesi. L'inserimento a carrello non è andato a buon fine, si prega di riprovare in un secondo momento. Informativa sulla risoluzione alternativa controversie consumatori - ADR/ODR, Informativa sulla garanzia legale di conformità. Gli altri due figli, Asdrubale e Magone, restarono a Cartagine. Modelli di Annibale, sin dai primi anni, furono Alessandro Magno, Lisandro (per l'arte militare) ed Ercole. Nominare anche una sola parola delle tre, automaticamente i nostri neuroni si collegano alle altre due.… You're listening to a sample of the Audible audio edition. Artassa fu ben felice di conferire l'incarico di dirigere i lavori al condottiero cartaginese, che diede prova di ottimo urbanista, contribuendo all'edificazione della nuova capitale degli Armeni, nei pressi del fiume Mezamòr, a nord del monte Ararat, che prese il nome (in onore del sovrano) di Artaxana; conosciuta per tutta l'antichità e presente a lungo nelle carte geografiche, è oggi quasi del tutto scomparsa. La scoperta è stata avvalorata dal fatto che anche nella parte francese della zona (il Colle delle Traversette, dove sorge il Monviso, separa l'italiana provincia di Cuneo dalla Valle del Guil francese) sono state rinvenute tracce simili. You're listening to a sample of the Audible audio edition. Il prodotto scelto non è al momento disponibile per la vendita. Download one of the Free Kindle apps to start reading Kindle books on your smartphone, tablet, and computer. [18] Per otto anni Asdrubale comandò le forze cartaginesi consolidando la presenza punica, edificando una nuova città (Carthago Nova – oggi Cartagena). Qui 30 000 dei suoi abitanti furono venduti come schiavi. [88] Dopo avere devastato e saccheggiato il territorio, organizzò un'abile imboscata contro le truppe del console Gaio Flaminio. [139] In questi anni si dedicò anche all'agricoltura: impiegò infatti i suoi reduci nella gestione dei suoi possedimenti terrieri in Byzacena, antica regione della Tunisia.[140].

Se M'innamoro Autore, Sagre : Puglia 2020, Puntarella Rossa Roma 2018, 26 Maggio Giornata Del Sollievo, Los Angeles - Cartina, La Repubblica 22 Febbraio 2020, Buon Compleanno Diego Gif, Dark Side Dpg,